Cerca
Close this search box.

Scapola alata

scapola alata
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    La scapola alata è una condizione, rara e dolorosa, che si verifica quando la scapola sporge verso l’esterno, invece che essere piatta e chiusa contro la parte posteriore della gabbia toracica.

    La scapola, è l’osso più grande della spalla ed ha un complesso insieme di muscoli attaccati ad esso. Quando funzionano correttamente, la scapola e i muscoli circostanti stabilizzano il braccio e gli consentono di muoversi liberamente.

    Le scapole alate si verificano quando questi muscoli si indeboliscono e non riescono a tenere la scapola vicina alla parte posteriore della gabbia toracica. Questa condizione fa sì che la scapola sporga verso l’esterno (e anche verso l’alto), facendo sì che la scapola assomigli proprio ad un’ala. Per questo motivo sono chiamate anche scapole sporgenti.

    Il problema può colpire solo una scapola, scapola alata monolaterale, oppure entrambe (bilaterale).

    I sintomi della scapola sporgente possono essere dolorosi e debilitanti. Risolvi il problema fissando un appuntamento con Ortopedico esperto in patologie della spalla e degli arti superiori.

    Scapola alata cause

    Una scapola alata è causata da un’estrema debolezza del muscolo che dovrebbe stabilizzare la scapola.

    Di solito questa condizione può essere provocata da una lesione diretta del muscolo o dei nervi attorno alla scapola.

    Sebbene il trauma contusivo sia la causa più comune della scapola alata, può anche essere causato da movimenti ripetitivi della spalla.

    Poiché questa condizione colpisce i nervi, ci sono alcune lesioni non traumatiche che possono far venire la scapola in fuori. Questi fattori includono anche:

    • Malattie virali
    • Reazioni allergiche
    • Esposizione a tossine
    • Condizioni mediche preesistenti

    Quali sono i sintomi delle scapole alate

    quali sono i sintomi delle scapole alate

    I sintomi della scapola alata di solito iniziano con un dolore generale alla spalla che è difficile da identificare. A seconda del tipo di nervi o muscoli coinvolti, una scapola sporgente può essere asintomatica.

    Alcuni sintomi comuni delle scapole alate sono:

    • Dolore
    • Debolezza e stanchezza
    • Una o entrambe le scapole sporgenti
    • Deformità della spalla
    • Spasmi muscolari
    • Instabilità della spalla
    • Limitazione ai movimenti degli arti superiori

    Come riconoscere la scapola alata?

    Per diagnosticare una scapola alata, il tuo medico della spalla inizierà ad eseguire un anamnesi (la tua storia medica). Il Medico parlerà infatti con te del tuo stile di vita e di come è iniziata la condizione. Dopodiché eseguirà un esame fisico per valutare l’ampiezza del movimento e il livello di dolore. L’esame è breve e provoca solo un lieve disagio.

    Il medico ordinerà quindi la diagnostica per immagini, come ad esempio radiografie o scansioni MRI per escludere altre potenziali condizioni della spalla. Si potranno anche eseguire test elettrodiagnostici o un’ecografia per valutare la tua condizione neuro-muscolare. Quindi ti parlerà delle opzioni di trattamento creando un piano di trattamento personalizzato per soddisfare le tue esigenze.

    Scapola alata cura

    Esistono diversi tipi di trattamento chirurgico e non chirurgico delle scapole alate. Mentre la maggior parte dei casi di scapola che sporge possono essere trattati con metodi non chirurgici, i casi gravi potrebbero richiedere un intervento chirurgico.

    Scapola alata riabilitazione

    scapola alata riabilitazione

    Esistono molte opzioni non chirurgiche per il trattamento della scapola alata, come:

    • Fisioterapia
    • Antinfiammatori per aiutare a gestire il dolore
    • Immobilizzazione con tutore o fascia
    • Protocollo RICE (Rest – Ice – Compression – Elevation)

    Trattamento chirurgico scapola sporgente

    Il medico ti consiglierà un intervento chirurgico alla scapola alata solo se la lesione non risponde ai metodi di trattamento non chirurgici.

    L’intervento prevede il prelievo di tessuto nervoso o muscolare e il suo innesto in una parte diversa del corpo. Possono anche raccomandare la stabilizzazione statica, in cui la scapola è attaccata alle costole o alle vertebre.

    Ogni caso di scapola alata è diverso, quindi personalizziamo un piano di trattamento per ciascun paziente. Se avverti un dolore debilitante alla spalla, fissa oggi stesso un appuntamento con un Medico Chirurgo Ortopedico esperto in malattia della spalla.

    Chi cura la scapola alata?

    Le scapole sporgenti vengono curare dal Medico Ortopedico. La scelta migliore è quella di un Ortopedico specializzato negli arti superiori, in particolare quelli esperti in spalla e gomito.

    Questa lettura è stata utile? Condividila!

    Staff Simedica.TV

    Articoli
    Staff Simedica.TV

    sfogo di sant'antonio
    Sfogo di Sant’Antonio

    Lo sfogo di Sant’Antonio, o erisipela, è un’infezione degli strati esterni della

    puntini varicella
    Puntini Varicella

    I puntini varicella, o anche semplicemente “varicella”, è un’infezione altamente contagiosa, causata

    calcolo tonsillare
    Calcolo Tonsillare

    Un calcolo tonsillare è un piccolo grumo simile a un sasso che