Cerca
Close this search box.

Ortosonnia

ortosonnia
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Ortosonnia” è un termine che definisce l’ossessione e la ricerca spasmodica del “sonno perfetto”, attraverso l’uso di dati e dispositivi tecnologici.

    Quindi, se dai troppa importanza a informazioni come il tempo e la qualità del sonno tanto da cambiare le tue abitudini notturne, potresti soffrire di “ortosonnia”.

    Ad oggi, tale preoccupazione non è classificata come un disturbo vero e proprio. Dopotutto, parliamo di un fenomeno recente, per il quale serve ancora maggiore studio e approfondimento.

    Ciononostante, è importante conoscere l’argomento, soprattutto per chi ha interesse a controllare i propri dati mentre dorme.

    L’ortosonnia e i rilevatori di sonno

    Essere ossessionati dal sonno può causare ansia, stress e peggiorare anche la qualità del riposo.

    Spesso, però, questa preoccupazione dipende anche da una lettura di dati errati.

    Nel corso degli anni, sono aumentati gli strumenti capaci di raccogliere informazioni utili per individuare i tuoi problemi a dormire. Eppure, non sempre sono attendibili. In particolare, gli smartphone sembrano fornire i dati sul sonno meno accurati.

    Chi soffre di ortosonnia, però, tende ad ignorare questa imprecisione. Al contrario, queste persone fanno molto riferimento a tali informazioni e tendono a farsi delle auto-diagnosi errate.

    Sintomi dell’ortosonnia

    L’ortosonnia è un concetto relativamente nuovo. Perciò ancora non si sa precisamente come riconoscere il problema. Di seguito, troverai alcuni dei sintomi più comuni, individuati dopo pochi e recenti casi di studio:

    • fatica
    • irritabilità
    • problemi di concentrazione
    • sentirsi poco riposati
    • ansia

    Solitamente, tali segnali indicano anche la presenza di un altro disturbo del sonno, ancora non risolto.

    La differenza con l’insonnia

    L’ortosonnia non può essere confusa con l’insonnia.

    L’insonnia è un problema che impedisce di addormentarsi o continuare a dormire. Invece, l’ortosonnia non è una malattia. Ma definisce una tendenza a dare troppa importanza ai dati sul sonno.

    Tuttavia, tale preoccupazione può essere una conseguenza di disturbi simili all’insonnia. Infatti, esiste la possibilità che gli ossessionati dal “sonno perfetto” possano ingigantire e inasprire alcune difficoltà a dormire.

    Come risolvere l’ortosonnia

    Ricorda: se vuoi superare l’ortosonnia, non dare troppa fiducia ai dati. A volte, possono raccontare una storia che non esiste veramente.

    Tuttavia, il primo passo per toglierti questa preoccupazione è parlare con il tuo Medico di Fiducia. In alcuni casi, questa ossessione può nascondere altri disturbi, non riconosciuti dai dati stessi.

    Senza tener conto di parametri tecnologici, potresti comunque provare a cambiare alcune abitudini per ottenere un riposo migliore. Ad esempio:

    • Migliorare la tua igiene del sonno (come mantenere un ciclo sonno-veglia regolare e rilassarsi prima di andare a letto)
    • Ridurre ansia o stress
    • Seguire alcune terapie cognitivo comportamentali

    Questa lettura è stata utile? Condividila!

    Staff Simedica.TV

    Articoli
    Staff Simedica.TV

    mielodisplasia
    Mielodisplasia

    La mielodisplasia è un disturbo nella produzione di cellule del sangue, che

    protesi dell'anca
    Protesi dell’Anca

    Una protesi dell’anca permette di ridurre il dolore, risolvere malattie e migliorare

    lampada di wood
    Lampada di Wood

    La lampada di Wood è uno strumento che permette di rivelare problemi

    allergie primaverili
    Allergie Primaverili

    Le allergie primaverili sono dei disturbi medici stagionali che possono creare molti