Maculopatia Senile Secca o Umida? Le Differenze

Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Tempo medio Lettura 1 Min 25 Sec

    Attraverso lo stralcio di uno dei video della Dottoressa Giulia Raimondi, Oculista a Milano presso l’Istituto Clinico Humanitas, scopriamo la differenza tra la maculopatia senile in forma secca e quella in forma umida.

    Per cominciare la Dottoressa Raimondi ci ricorda che :

    “La degenerazione maculare legata all’età è la principale causa, nei paesei industrializzati, di calo dell’acuità visiva centrale in uno od entrambe gli occhi, in individui di età superiore ai 50 anni. Questa patologia colpisce la porzione centrale della retina, detta macula; è una lesione degenerativa che colpisce degli strati della retina, portando la perdita della visione centrale

    Per quanto riguarda il tema centrale che proponiamo oggi, ossia la differenza tra la maculopatia secca e quella umida, La Dottoressa Giulia Raimondi ci spiega:

    “Vi sono due diverse forme di maculopatia o degenerazione maculare legata all’età: una forma secca con prevalenza del 80-90% ed una forma umida con prevalenza del 10-15%. La differenza tra la forma secca e quella umida è che la maculopatia secca è un tipo di patologia molto lenta, mentre quella di tipo umido, è caratterizzata dalla formazione di una neovascolarizzazione anomala dei miovasi che partono dalla coroide e che crescono all’interno della macula, portando ad un abbassamento della vista di tipo repentino; è difficile dire se una forma è più grave dell’altra, sicuramente la forma secca ha un andamento molto più lento, invece la forma umida deteremina un peggioramento della vista molto più veloce ed aggressivo e per questo probabilmente può essere definito più grave”.

    La Dottoressa Giulia Raimondi Oculista, riceve presso l’Istutito Clinico Humanitas a Milano e presso il Centro Medical Rent sempre a Milano. Per ottenere altre informazioni sulla maculopatia guarda il video per intero. Puoi anche lasciare un commento o una richiesta alla Dottoressa. Per conoscere i contatti della Dottoressa Raimondi o prenotare una visita guarda la sua scheda personale cliccando qui.

    Questa lettura è stata utile? Condividila!

    Dott.ssa Giulia Raimondi
    Dal 2013 è Collaboratrice del Centro Oftalmologico Mediterraneo del Prof. Lumbroso (studio dell’OCT SD, OCT “en face” e Angiografia OCT), Roma, e dal 2014 è Medico Oculista libero professionista presso L’istituto Clinico Città Studi, Milano, responsabile dell’Ambulatorio di Retina Medica.

    Articoli
    Dott.ssa Giulia Raimondi