Cerca
Close this search box.

Andropausa Uomini

andropausa uomini
Indice dei contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    L’andropausa uomini è una condizione associata alla diminuzione di un ormone chiamato “testosterone” nell’organismo maschile.

    In generale, il testosterone è responsabile di alcuni cambiamenti del corpo quando si passa la pubertà. Ad esempio, la voce diviene più profonda e iniziano a spuntare più peli lungo tutto il corpo. Dopo i venti anni, la quantità di questo ormone diminuisce sempre di più. Di conseguenza, iniziano a formarsi diversi sintomi fisici e patologici.

    A differenza di quanto accade nel periodo della menopausa per le donne, le conseguenze dell’andropausa uomini si presentano in maniera assai più graduale. Tuttavia, senza la giusta cura, c’è il rischio di contrarre in alcune malattie gravi e anche pericolose.

    Nel corso di questo articolo, leggerai tutte le informazioni necessarie per conoscere i sintomi, le cause e i possibili trattamenti per l’andropausa uomo.

    Le cause dell’andropausa uomini

    Tra gli uomini che hanno sempre più sintomi di andropausa, è presente in grandi quantità il testosterone biodisponibile. Ovvero la particella dell’ormone che non ha trovato il proprio accoppiamento con le cellule di sangue.

    Quando questo accade, molti tessuti non riescono più ad essere stimolati dal testosterone.

    Andropausa effetti: a volte, potrebbe causare alcuni problemi fisici, come l’affaticamento. Ma, spesso, l’andropausa nell’uomo porta anche disturbi di carattere mentale, come gli sbalzi d’umore.

    Andropausa maschile sintomi

    Non è detto che tutti gli uomini che soffrono di andropausa abbiano gli stessi sintomi.

    Tuttavia, i disturbi andropausa più comuni sono:

    • basso desiderio sessuale
    • difficoltà ad avere erezioni
    • mancanza di energia
    • depressione
    • irritabilità e sbalzi d’umore
    • perdita di forza
    • aumento del grasso corporeo
    • vampate di calore e sudorazione

    In aggiunta, l’indebolimento delle fibre muscolari può portare alcune tue parti del corpo ad essere meno toniche e in forma. Perciò alcune malattie e condizioni fastidiose potrebbero colpire le persone con il passare dell’età, come ad esempio la ptosi palpebrale.

    Ma a che età l’uomo va in andropausa?

    Spesso, gli effetti andropausa diventano evidenti dopo i 40 anni, quando il tasso di testosterone è diventato ancora più basso. Solo dopo i 65, però, i sintomi andropausa precoce rischiano di diventare seriamente pericolosi.

    Diagnosticare l’andropausa

    Per verificare il livello di testosterone, è necessario fare un esame del sangue. Dato che esistono altre condizioni mediche che possono essere legate a basse quantità di testosterone (come l’ipogonadismo), il medico farà anche altri test per essere sicuro che si tratti di andropausa precoce.

    Ricordati che la maggior parte dei sintomi dell’andropausa sono una parte normale dell’invecchiamento e potrebbero non essere reversibili con alcun trattamento.

    Andropausa cura

    Di solito, la sostituzione del testosterone è la cura più comune per chi sta attraversando l’età andropausa uomo. Tuttavia, dovresti considerare con attenzione quali sono i potenziali rischi e benefici di questo genere di terapia.

    In aggiunta, potresti anche a portare qualche cambiamento nella tua routine quotidiana. Più ginnastica, meno stress e una buona alimentazione possono di certo aiutare a migliorare questo periodo della tua vita.

    Quindi, la cura andropausa può comprendere:

    • cerotti cutanei: ricevi l’ormone dalla pelle, attraverso un rilascio costante e lento
    • gel transdermico: di solito messo sulla pelle, bisogna fare attenzione a pulirsi bene per non passarlo ad altri
    • capsule: prese almeno due volte al giorno, ma dovrebbero essere evitate da chi soffre di malattie cardiache
    • gel nasale: messo sulle narici, ma rischi di sviluppare i sintomi della rinite. In caso, fatti controllare dal tuo medico
    • iniezioni: ogni due settimane, può causare sbalzi d’umore

    Per trovare la terapia più adatta a combattere il calo ormonale maschile, consulta il tuo Medico di Fiducia. Infatti, alcune delle terapie descritte in precedenza possono aumentare il rischio di tumori, infarti e ictus. Nello specifico, le visite di controllo iniziali saranno particolarmente utili. Nonostante questo, i trattamenti potrebbe comunque subire dei cambiamenti.

    Questa lettura è stata utile? Condividila!

    Staff Simedica.TV

    Articoli
    Staff Simedica.TV

    disfagia neurologica
    Disfagia Neurologica

    La disfagia neurologica è un nome medico che indica una difficoltà ad

    andropausa uomini
    Andropausa Uomini

    L’andropausa uomini è una condizione associata alla diminuzione di un ormone chiamato